social bookmarks
facebook
twitter
linkedin

La Comunità Diaconale

Il cammino della Comunità diaconale nella Chiesa di Messina - Lipari - Santa Lucia del Mela, inizia nel 1970, quando don Altana, Assistente della Comunità del Diaconato di Reggio Emilia, su invito del Vicario generale viene a Messina e con il consenso dell'Arcivescovo, crea un gruppo con lo scopo di sensibilizzare l'Arcidiocesi per promuovere il ripristino del Diaconato permanente,inizia così la fase promozionale.

Nel 1972, nella sessione primaverile della CESI, su iniziativa dell'Arcivescovo Mons. Fasola, fu messo all'ordine del giorno il ripristino del Diaconato permanente "Il Diaconato come istituzione permanente, è stato oggetto di appassionato dibattito tra i Vescovi, i quali, hanno espresso il loro apprezzamento per l'amore alla Chiesa, per la serietà e l'impegno con cui questi laici si preparano al servizio delle comunità locali... E hanno deliberato di approfondire studi e contatti, sopratutto per quanto riguarda la loro preparazione e il loro inserimento nella vita ecclesiale".

- Nel Maggio 1973, l'Arcivescovo FASOLA nomina Mons. Gaetano D'ANGELO, delegato per il Diaconato permanente.

- Il 22 Novembre dello stesso anno, il Cosiglio Presbiterale, a maggioranza assoluta si esprime positivamente, proponendo all'Arcivescovo la nomina di una Commissione.

- Nel maggio del 1974 l'Arcivescovo costituisce una nuova commissione per l'attuazione del Diaconato permanente in Diocesi.

- Nell'Aprile del 1975 in occasione della Giornata Mondiale per le Vocazioni, l'Arcivescovo Fasola ammette i primi candidati all'Ordine sacro.

- Il 20 gennaio del 1976 vengono ammessi sette candidati all'Ordine sacro.

- Il 4 gennaio del 1979 il candidato Giuseppe Campobello, viene istituito Accolito.

- Il 17 gennaio del 1979 il candidato Nicola Anastasi, viene istituito Accolito.

- Il 1 dicembre 1980 l'Arcivescovo Mons. Cannavò ricostituisce la Commissione per il diaconato e nel mese di Aprile dello stesso anno, su indicazione dello stesso Arcivescovo, i candidati, in preparazione alla S. Pasqua, sono inviati nelle parrocchie dove non vi sono parroci residenti per tre giorni di esercizi spirituali.

- Il 3 Ottobre 1981 nella nostra Chiesa vengono ordinati i primi DIACONI, ordinazioni che sono precedute da un messaggio e una Lettera Pastorale dell'Arcivescovo Mons. Ignazio CANNAVO', che così scrive, esprimendo la sua gioia, condivisa da tutta l'Arcidiocesi: "Un momento importante, direi, esaltante momento, che deve essere compreso e vissuto nel suo significato e valore sia per il presente che per l'avvenire delle nostre comunità ecclesiali ".

E così il 3 Ottobre del 1981, per l'imposizione delle mani e la preghiera consacratoria di S. Ecc. Rev.ma Mons. Ignazio CANNAVO' Arcivescovo di Messina - Lipari - Santa Lucia del Mela

- Nicola ANASTASI
- Giuseppe BOMBACI
- Giuseppe CAMPOBELLO

sono i primi diaconi eletti dell'Arcidiocesi di Messina. Nel 1986 l'Arciv. Ignazio CANNAVO', ad esperimentum, dà: "Orientamenti e norme per la formazione dei candidati al diaconato permanente e per i Diaconi ordinati nella Chiesa di Messina".

- Il 31 Ottobre del 1991 in occasione della celebrazione del decennio dalle prime ordinazioni diaconali, Mons. Giuseppe Magrin, Presidente internazionale dell'UAC tiene una relazione su "Il diaconato nella Chiesa oggi ".

In questo decennio, segno più bello della grazia del Signore, nonostante le difficoltà, la Chiesa che è in Messina si arricchisce di altri 14 diaconi, e l'Arciv. Ignazio CANNAVO', così sintetizza: "Questo decennio è stato un cammino lento e spesso sofferto, non senza difficoltà, condotto con presente impegno: si è trattato di "inventare" concretamente l'identità del Diacono, lo spazio pastorale e il tipo di preparazione".

- Nel 1995 l'Arciv. Ignazio CANNAVO' rinnova la "Missione canonica" ai Diaconi.

- Nel 1996 si celebra il XV anno del diaconato in Diocesi. Relatore Mons. Giuseppe Magrin, sul tema: " Presbiteri e Diaconi nella Chiesa oggi ".
Per l'occasione, Mons. Ignazio CANNAVO', pubblica lo statuto Diocesano per il diaconato permanente e, dà come patrono della Comunità Diaconale, Santo STEFANO protomartire.

- Nel 1997 S. Ecc. Rev.ma Mons. Giovanni MARRA, nuovo pastore della nostra Arcidiocesi, nel primo messaggio-saluto, così si esprime: " Voi, Diaconi permanenti, oggi più che mai offrite un indispensabile ausilio alle nostre comunità, talvolta prive di sacerdoti " (giugno).

Nell'omelia del 21 giugno, dice: "Aiutatemi anzitutto voi, Sacerdoti...; e voi Diaconi permanenti, che per lo stesso sacramento dell'Ordine Sacro siete configurati a Cristo Servo".

E il 23 giugno, l'Arcivescovo ha voluto conoscere e incontrare i Diaconi con le famiglie, presso il Santuario di S. Maria di Montalto.
Oggi la Comunità diaconale grata al Signore, soprattutto per le vocazioni che nel corso degli anni ha suscitato nella nostra arcidiocesi, stretta attorno al suo Vescovo, serve la Chiesa che è in Messina, cooperando al progetto Pastorale nei vari ambiti della Liturgia della Parola e della Carità nelle comunità e ovunque sia necessario.

- Il 13 gennaio 2007 inizia il suo ministero pastorale S. Ecc. Rev.ma Mons. Calogero La Piana nuovo Arcivescovo di Messina - Lipari - S. Lucia del Mela, e come Pastore e Padre il 3 febbraio ha voluto incontrare e conoscere i Diaconi.

Con la grazia del Signore, la comunità diaconale sotto la guida del suo Arcivescovo, si è arricchita di altri 14 diaconi, segno di vivacità di una Chiesa sempre più in cerca delle periferie dell'uomo che intende farsi compagna di viaggio, attraversi i suoi diaconi.

Altri fratelli, sono in cammino, e si apprestano a dire il proprio "Eccomi".
A loro, la Comunità diaconale porge ed esprime il proprio affetto, in modo particolare ricordandoLi nella preghiera quotidiana, affinchè "ciò che Dio ha iniziato in loro lo porti a compimento".

2017  Diaconi Arcidiocesi di Messina Lipari S. Lucia del Mela  globbersthemes joomla templates